IT EN FR

Varie | 27 giugno 2020

Villa Regina Margherita

Villa Regina Margherita

La regina Margherita di Savoia arrivò per la prima volta a Bordighera nel settembre 1879, ospite a Villa Etelinda. La regina era stata gravemente scossa dopo l'attacco che il re aveva subito a Napoli nell’anno precedente ed i medici raccomandarono la Riviera ed in particolare Bordighera quale luogo per riprendere energie. 

Nel gennaio 1880, tornò a Roma , ma il soggiorno a Bordighera fu così piacevole che la regina vi tornò più volte, soggiornando all'Hôtel Cap che si trovava in via Virgilio, non lontano da Villa Etelinda. L'hotel, che era considerato tra i più belli della zona, era sul lato della collina e godeva di una splendida vista.

Nel 1914, la regina acquistò villa Etelinda, originariamente chiamata Villa Bischoffsheim , la casa fu ribattezzata nel 1896 come Villa Etelinda dal proprietario Lord Claude Bowes-Lyon, 14º conte di Strathmore e Kinghorne 

Villa Etelinda aveva un enorme parco ed era in questo parco che la regina aveva costruito la sua nuova casa. I lavori iniziarono il 30 marzo 1914, sotto la direzione dell'architetto italiano Luigi Broggi , la regina assegnò la progettazione e la realizzazione dei giardini al paesaggista prussiano Ludwig Winter assistito dall'ingegnere idraulico belga Paul-Vincent Levieux. 

La villa, costruita in stile barocco del XVIII secolo, ha un seminterrato, un piano terra, due piani superiori e una grande terrazza all'ultimo piano, da cui una passerella dà accesso al giardino superiore. 

Nel seminterrato, Broggi ha fornito i servizi del personale locale come stireria, lavanderia, ecc. ed aree tecniche con la caldaia e il motore per l'ascensore. 

Il piano terra comprende la sala, la sala del pubblico, la biblioteca, la sala per l'accoglienza e la sala da pranzo. L'ingresso conduce attraverso una piccola porta, alla cappella privata della regina. 

Una massiccia scala, alleggerita da tre grandi finestre, conduce ai piani superiori. 

Le vetrate, ancora originali, sono decorate con il doppio stemma reale della regina Margherita e del re Umberto I d'Italia, entrambi di Savoia. 

Al primo piano si trova l'appartamento della regina, composto da una sala, un ufficio, una stanza privata e un bagno. 

Sempre al primo piano, Broggi aveva progettato tre appartamenti più piccoli, uno per la signora del servizio della regina e l'altro per la famiglia reale. 

Al secondo piano c'erano l'appartamento privato della Dama del palazzo, la Contessa Maria Cristina Pes, il Primo Gentiluomo della Regina, il Principe Emilio Barbiano di Belgioioso d'Este e le stanze per gli ospiti. 

Nella villa rimangono solo alcuni mobili ed accessori originali. 

Le finestre sono ancora degne di nota così come le decorazioni sopra le porte che rappresentano le residenze sabaude più amate dalla regina come: Palazzo Margherita a Roma, il castello Savoia a Gressoney-Saint-Jeane la Palazzina di caccia di Stupinigi. 

L'architetto Broggi aveva dotato la villa di tutti i comfort del tempo, come un ascensore e bagni individuali per ogni camera. A seguito di una ristrutturazione, fu deciso di conservare solo il bagno della regina. L'ascensore è stato sostituito per motivi di sicurezza, ma la cabina originale, che è stata restaurata, è stata conservata e collocata accanto alla sala da pranzo.

Alla fine di ottobre 1915 furono completati i lavori e la villa fu inaugurata il 25 febbraio 1916. Da quel momento la regina trascorse diversi mesi ogni anno a Bordighera, di solito da maggio a dicembre. 

La regina Margherita di Savoia morì a Bordighera il 4 gennaio 1926, aveva 74 anni.

Il giorno dopo la sua morte, il corpo fu portato alla stazione e messo sul treno per essere trasferito a Roma, dove fu sepolta nel Pantheon. 

La Casa di Savoia decise di donare la casa alla National Association of Families of Fallen and Missing in War. 

Il 16 settembre 2008 la città di Bordighera e la Provincia di Imperia acquistarono la villa.  Nel corso di circa due anni, Villa Margherita è stata restaurata grazie all'intervento della Fondazione Terruzzi. 

La Villa si trova al civico 34 della Via Romana in Bordighera

P.IVA 01284400080 | N.REA IM 113335
Privacy Policy - Cookie Policy
IT EN FR
Copyright © 2020 - Made by Sea